CORONAVIRUS, MALATI DI LES E ARTITRE DENUNCIANO: IMPOSSIBILE TROVARE FARMACI ANTINFIAMMATORI

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
farmaci-

MEDICINALI REQUISITI PER CURE CONTRO CORONAVIRUS. CODACONS SCRIVE AD AIFA E CHIEDE DI INCREMENTARE LA PRODUZIONE

Il Codacons ha raccolto la denuncia di numerosi malati di Les (Lupus eritematoso sistemico) e artrite reumatoide che, in tutta Italia, segnalano difficoltà a reperire nelle farmacie i medicinali antinfiammatori finora utilizzati per la cura di tali patologie.
Alla base della carenza di tali farmaci vi sarebbe l’emergenza coronavirus e la decisione di molti ospedali di requisire i medicinali finora usati nella cura del Les e dell’artrite, da destinare alla terapia contro il Covid-19.
I malati cronici di AR e LES stanno aspettando da giorni il farmaco ma nessuna farmacia sa indicare con certezza quando verranno effettuati i rifornimenti; mancherebbero anche altri farmaci per il trattamento dell’HIV e di altre malattie autoimmuni.
Il Codacons ha deciso pertanto di scrivere all’Aifa, chiedendo di attivarsi per aumentare la produzione dei farmaci finora utilizzati per la cura del Lupus eritematoso sistemico e dell’artrite reumatoide, affinché non si verifichino distorsioni e tutti i malati possano accedere alle cure necessarie.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

​ ​ È stato detto “pagheremo con i soldi degli

FIRENZE – Un incontro con i vertici dell’azienda e le

Pozzuolo del Friuli (Ud) – “L’Abs di Cargnacco è una

In esposizione gli scatti di Amerigo Pelosini Gli scorci più

La patron di Miss Italia ha fatto una scelta difficile,

Ci sono mezzo milione di bambini tra i circa 900mila

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.