ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

CORONAVIRUS, MALLEGNI (FI): GOVERNO CONSENTA ASSUNZIONE IDONEI PROTEZIONE CIVILE

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
mallegni

“La presidenza del Consiglio ricomprenda nelle assunzioni di personale tecnico-amministrativo in seno al Dipartimento della Protezione civile anche dei 21 idonei rimasti esclusi dal reclutamento nella categoria A nel concorso che si è svolto nel dicembre 2019”. E’ quanto chiede il vicepresidente dei senatori di Forza Italia, Massimo Mallegni, in un’interrogazione al presidente del Consiglio, Giuseppe Conte.

Il parlamentare azzurro suggerisce “nel rispetto del principio di economicità della pubblica amministrazione se non si ritenga opportuno operare una un’apposita modifica di quanto stabilito dall’articolo 261 del decreto legge 34 del 2020, volta a incrementare da 30 a 51” la platea dei tecnici da assumere nella categoria AF1 “per rispondere con maggiore tempestività alle crescenti richieste di intervento, valorizzare compiutamente le professionalità tecniche e amministrative interne e consentire il passaggio di quel personale già risultato idoneo alla Struttura Dipartimentale avvalendosi così sin da subito – conclude Mallegni – di personale già formato e in grado di assicurare la copertura di una fascia professionale attualmente sguarnita e in procinto di svuotarsi ancora di più nei prossimi mesi a causa dei futuri pensionamenti”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Trieste – Al via anche per il 2020 i tirocini

Stabilire con certezza quando l’emergenza coronavirus avrà fine non è

Sarà l’Austria a sfidare gli azzurri sabato sera nell’ottavo di

Alessandro Di Battista

“Con chi è sotto indagine per associazione a delinquere nell’ambito

libri

AUTUNNO GUERCINIANO 2020/2021, PRESENTAZIONE DEL LIBRO MARCO ZOPPO INGEGNO SOTTILE PITTURA E

orlando

“Non vogliamo mettere un obbligo generalizzato pero’ vogliamo che chi

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.