Coronavirus, negli Usa altri 1.224 morti in un giorno

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
usa

Altri 25.060 casi di coronavirus e altre 1.224 vittime nelle ultime 24 ore. E’ il nuovo drammatico record degli Stati Uniti, dove secondo l’ultimo conteggio della Johns Hopkins University sono almeno 1.467.884 le persone contagiate dal Covid-19 e 88.754 quelle morte a causa del virus. Il totale comprende i casi provenienti da tutti i 50 stati, dal Distretto di Columbia e da altri territori degli Stati Uniti, nonché casi rimpatriati.

Intanto L’ex presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha espresso aspre critiche su come la pandemia di coronavirus sia stata gestita dall’attuale amministrazione Usa. Obama non ha nominato il suo successore, il presidente Donald Trump, ma il suo riferimento è stato evidente. “Più di ogni altra cosa questa pandemia ha finalmente alzato completamente il sipario sul fatto che tantissimi uomini al comando non sanno cosa fare. E molti di loro non stanno neanche facendo finta di essere al comando”, ha detto nel suo intervento ad una cerimonia di laurea di studenti afroamericani

Obama ha quindi attaccato “i cosiddetti adulti” per “perché le cose sono così incasinate”. “Fai quello che pensi sia giusto. Fare ciò che è bello, ciò che è conveniente, ciò che è facile. Ecco come pensano i bambini piccoli. Sfortunatamente, molti cosiddetti adulti, anche con alcuni titoli fantasiosi e lavori importanti, la pensano ancora così. Ecco perché le cose vanno così male”, ha detto ai diplomati.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Prendete una delle divulgatrici storiche più condivise sui social e

“Negli ospedali lombardi, due mammografi su tre dispongono di tecnologia

In relazione alla notizia relativa all’inchiesta sui concorsi pilotati nella

Come distinguere il semplice giocatore dal malato? ecco alcuni aspetti

Ritardi, cancellazioni e rabbia dei passeggeri: è bastato un incendio

L’assonanza tra la parola Corona e coronavirus, sta danneggiando la

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.