ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

Coronavirus, Rezza sulla fase 2: “Lockdown per non più di 2/3 mesi”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
rezza

La task force guidata da Vittorio Colao, ancora al lavoro per definire la ripartenza all’indomani del lungo lockdown, comincia a delineare le misure da adottare al momento della riapertura. Saranno permesse le passeggiate e gli amanti del jogging avranno il via libera definitivo. I parchi, tuttavia, resteranno chiusi. Saranno consentiti gli spostamenti tra i comuni ma non tra le regioni. Dopo settimane di lontananza, si potrà andare a trovare i parenti o recarsi nelle seconde case. Restano assolutamente vietati gli assembramenti. Solo dopo metà maggio dovrebbero riaprire i bar e i ristoranti, anticipati forse dai negozi al dettaglio, come quelli di abbigliamento. Ogni attività dovrà adottare le dovute misure di sicurezza: gli italiani dovranno continuare a rispettare delle regole ferree. Come all’interno delle aziende, resterà fondamentale l’uso di gel disinfettante, mascherine e guanti monouso. Intervenuto a Rai Radio2 per descrivere l’attuale emergenza coronavirus, Giovanni Rezza, direttore del dipartimento di malattie infettive dell’Iss, ha parlato della futura fase 2.

Mentre proseguono i lavori per definire la fase 2, che dovrebbe avviarsi a partire dal 4 maggio, Giovanni Rezza ha descritto la situazione che l’Italia sta attualmente affrontando.

Sulla fase 2 ha commentato: “Certe decisioni di aperture spettano alla politica, non si può tenere un Paese in lockdown per più di due o tre mesi, questo è certo”. Quindi ha precisato: “Credo che ci sarà una riapertura parziale e graduale delle attività produttive, forse di quelle commerciali, non so su quelle ricreative. A poco a poco si cercherà di smussare questo lockdown, anche se il tutto andrà fatto con grande cautela“. Ciascuno dovrà impegnarsi e mantenere massima attenzione, perché “il virus continuerà a circolare e potrebbe riemergere”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Il medico e presentatore televisivo Alexander Miasnikov si dichiara favorevole

“L’Italia è uno degli ultimi paesi europei per tasso di

virus

AUTORIZZA RINCARI PREZZI DEL +300% FAVORENDO SPECULATORI E NON GARANTISCE

claudio ranieri

Mi disse: Claudio, questo è un anno importante per il

Gli Stati Uniti hanno “più che mai bisogno” di Donald

L’Inter vince 1-0 A Bologna e si cuce lo scudetto

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.