ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

Coronavirus, Ryanair prevede 3.000 esuberi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
ryanair

La compagnia aerea a basso costo irlandese Ryanair prevede di tagliare 3.000 posti di lavoro a causa della crisi del settore provocata dalla pandemia di coronavirus. Lo ha annunciato oggi la stessa società. La compagnia ha inoltre annunciato in un comunicato che gran parte dei suoi aerei rimarranno a terra almeno fino a luglio ed ha previsto che la domanda nel settore non riprenderà fino all’estate del 2022. Gli esuberi, che riguarderanno soprattutto i piloti e gli assistenti di volo, sono previsti dal prossimo luglio. La compagnia prevede poi di tagliare gli stipendi fino al 20% e di chiudere numerose basi in Europa. Da parte sua, l’amministratore delegato Michael O’Leary ha concordato una riduzione della sua retribuzione del 50% fino al marzo dell’anno prossimo.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

zingaretti

L’Italia è in buone mani. Il governo Draghi rappresenta una

“Alcune regioni, come la Lombardia, hanno deciso con un’ordinanza di

rosato

Arriveremo terzi, aveva detto il deputato veronese Gianni Dal Moro

musumeci

“La Sicilia sosterrà l’azione legale dello Stato contro la riduzione

Ceriscioli all’Adriatic Sea Forum di Ancona: “Strategico il tema delle

“Oggi noi pretendiamo si dia seguito all’accordo del 24 aprile

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.