Coronavirus, Speranza: “Ancora nessuna decisione sulla riduzione della quarantena”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
speranza

Su un’eventuale diminuzione a 10 giorni della durata della quarantena contro il coronavirus “al momento nessuna decisione è stata assunta”. A chiarirlo è il ministro della Salute, Roberto Speranza, anticipando che del tema “discuteremo nel comitato tecnico scientifico, ci confronteremo anche con gli altri Paesi europei” e quindi “faremo la nostra scelta finale”. Resta il fatto che “l’indicazione dell’Oms è e resta quella dei 14 giorni”.

“C’è un confronto in corso a livello internazionale – prosegue Speranza, intervenuto a margine di un incontro a Bari -. Ne abbiamo parlato nell’ultima riunione di tutti i ministri della Salute. Il nostro Cts, il comitato tecnico scientifico, ha le qualità, le competenze, l’esperienza per poter valutare fino in fondo e si cercherà un equilibrio, anche in questo caso, tra la comprensione di quale rischio in piu’ ci si assume nel caso di una riduzione dei giorni di quarantena, la situazione epidemiologica del Paese e gli eventuali benefici per il Paese di una scelta di questa natura”.

“Vedo la luce in fondo al tunnel” “Io vedo la luce in fondo al tunnel”, afferma ancora il ministro, precisando: “Penso che da qui a un po’ di mesi avremo notizie incoraggianti dal mondo scientifico, ma in questi mesi dobbiamo resistere. I comportamenti di ciascuno sono davvero fondamentali. Alle persone dobbiamo dirlo con la massima serenità: non siamo in una fase di rischio zero, il rischio zero non esiste e chi pensa che possiamo avere rischio zero, vuole in qualche modo tergiversare e dirci qualcosa che non è nella verità. Qui si tratta di abbassare il più possibile il rischio. Ricordate sempre che la chiave essenziale sono i comportamenti delle persone”.

In Francia quarantena ridotta a 7 giorni Intanto, nonostante il sensibile aumento giornaliero di casi, il premier Jean Castex ha annunciato che in Francia la quarantena per le persone che sono state in contatto con positivi al Covid-19 scende da 14 a 7 giorni. “Il virus rimarrà ancora per qualche mese e dobbiamo riuscire a conviverci, senza farsi trascinare dalla logica di un confinamento generalizzato malgrado il forte aumento delle positività”, ha detto Castex,

Centro europeo malattia: “Quarantena 10 giorni impedisce scoperta 6% dei casi” La riduzione del periodo di quarantena da 14 a 10 giorni “comporterebbe una perdita di rilevamento dei casi sintomatici tra i contatti stretti dei casi confermati di circa il 6%”. E’ quanto afferma il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie, in risposta a una richiesta specifica avanzata dalla Germania. La percentuale del 6%, aggiunge l’ente, è “abbastanza ampia da avere rilevanza per la salute pubblica”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Porta con sé un numero impensabile di elementi positivi. Elimina

Parità. ‘Il linguaggio fa la differenza’: anche un video nel

In un paese serio, il presidente del Consiglio convocherebbe la

Frutta e verdura hanno subito un rialzo ad un tasso

Trieste – “Nella Giunta di oggi ho sottolineato che la

“L’Aeronautica è oggi un elemento di pregio della Difesa italiana

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.