ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

Coronavirus, Stella (FI): I tempi sono maturi perché il 18 maggio possano riaprire i ristoranti e i locali

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
ristorante

“I tempi sono maturi perché il 18 maggio possano riaprire i ristoranti e i locali, con il rispetto di tutti i parametri di sicurezza, ovviamente. Ma oltre a regole e protocolli, servono anche e soprattutto misure concrete come gli abbattimenti degli affitti, altrimenti quando arriverà il giorno della riapertura, molti non riusciranno a tirare su il bandone, perché di fronte alla prospettiva di avere gli stessi costi di prima della pandemia ma gli incassi ridotti del 70-80%, in tanti preferiranno tenere chiuso”. Lo chiede il vicepresidente del Consiglio regionale della Toscana, Marco Stella (Forza Italia).
“Ma c’è un altro tema che preoccupa giustamente la categoria – sottolinea Stella – ed è quello degli spazi estivi. Anche noi crediamo che sia più opportuno prevederne la chiusura per quest’anno. Pochi grandi locali all’aperto rischiano di lasciare deserti tanti ristoranti del centro. Un centro che già deve combattere con la ZTL notturna, che ci auguriamo almeno quest’estate venga abolita. In un frangente come quello attuale, non è corretto favorire spazi culturali all’aperto che in realtà sono esercizi di somministrazione. Comunque i ristoratori hanno già manifestato al sindaco Nardella la disponibilità a collaborare nella realizzazione di attrazioni in città per l’estate, ma queste dovranno essere di supporto al naturale tessuto commerciale di Firenze”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

sigarette

Rimane una peculiarità maschile, perché ai principali fattori di rischio

caporalato

Un bell’imbroglio con la sanatoria Bellanova. Lo ha scoperto Fratelli

Perché dopo 29 anni la Rai ha deciso di rinunciare

La Giunta regionale presenta in Consiglio una proposta di legge

Ieri l’assessore al Welfare della regione Lombardia ha tuonato contro

“Il sistema di e-payment semplifica i rapporti tra cittadini e

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.