ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

Coronavirus, taxi in crisi: USB chiede un incontro ai ministri della Sanità e dei Trasporti

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
csm_taxi-coronavirus-ministerotrasporti_2134e2065c

L’emergenza sanitaria determinata dal Covid-19 sta mettendo in ginocchio tutto il Paese e soprattutto il settore turismo, compreso il servizio Taxi che lavora principalmente con il flusso turistico. Un servizio che vive una doppia criticità; da un lato quella economica, per la forte contrazione delle corse e dall’altra quella relativa alla sicurezza dei tassisti e delle loro famiglie. Per questo motivo abbiamo richiesto un incontro urgente ai ministri preposti, quello della Sanità e quello dei Trasporti, chiedendo attenzione, senza però ricevere alcun riscontro.

Continueremo con senso di responsabilità a garantire un servizio così importante per tutte le nostre città, da Nord a Sud, nonostante le difficoltà enormi che si stanno registrando. Vogliamo però che al pari del nostro impegno, anche i comuni e lo Stato, non abbandonino i tassisti che si trovano in prima linea a contatto con l’utenza, con i rischi che comporta e con le ricadute economiche che ne derivano.

USB Lavoro Privato – Trasporti – Settore Taxi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Neve, freddo e venti di burrasca in arrivo prima al

Alcuni agenti dell’ICE di un centro di detenzione per migranti

VA SEMPRE BENE DIMINUIRE I PEDAGGI DELLE AUTOSTRADE, MA CI

«Spegnere la voce di Radio Radicale significa strappare il filo

L’emanazione del provvedimento di riesame dell’AIA sull’Ex Ilva, ovvero l’autorizzazione

In occasione della Giornata internazionale delle foreste, la Commissione europea

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.