ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

Dal Pon legalità 6 milioni a sostegno delle vittime di racket e usura

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
soldi

Si chiama STEP – Sviluppo tecnologico per l’accesso al Fondo di solidarietà e potenziamento organizzativo del Commissario antiracket e antiusura, il progetto per la realizzazione di una piattaforma gestionale informatica finanziato per 6 milioni dal Programma operativo nazionale (Pon) legalità 2014-2020.

La piattaforma servirà a ottimizzare tempi e procedure di valutazione delle richieste di accesso al Fondo di rotazione per la solidarietà alle vittime dei reati di tipo mafioso, delle richieste estorsive e dell’usura, favorendo un più veloce reinserimento nel circuito dell’economia legale: valutazione e gestione delle istanze più efficiente significa infatti tempi più brevi di erogazione dei contributi.

Alla quota di finanziamento stanziata dal Pon legalità si aggiungono oltre 2 milioni fal Fondo di solidarietà, per un investimento complessivo sul progetto superiore agli 8,5 milioni.

Il progetto STEP si inserisce nell’Asse 1 del Pon, ”Rafforzare l’azione della PA nel contrasto alla corruzione e alla criminalità organizzata”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

cacciari

Professor Massimo Cacciari, l’ho visto più rilassato di altre volte

ASSOCIAZIONE SCRIVE A VERTICI RAI: CONDUTTORE INADATTO A GESTIRE TRASMISSIONE.

Memorie fotografiche del reporter di guerra Mimmo Càndito dal 10

torriero

Tratto da “ Lessico Finanziario “ di Beppe Ghisolfi –

E’ prevista in tarda mattinata una riunione tra il presidente

capua

La scienziata: “Dinamiche di infezione devono essere seguite” ma “oggi

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.