Dalla Ue 937 mln all’Italia per il clima

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
A dramatic south-looking view of Stevens Creek reservoir in California during a drought; Shutterstock ID 369367394; Job: 369367394

Dall’Unione europea previsti altri fondi per l’Italia. In particolare, il nostro Paese dovrebbe ricevere 937 milioni dal Just Transition Fund (Fondo per la transizione equa) per il periodo 2021-2027. Lo affermano fonti autorevoli al margine dei negoziati a Bruxelles sul Next Generation Eu (Recovery Fund) e il prossimo quadro finanziario pluriennale dell’Ue (Qfp). Le risorse stanziate si suddividono in 535 milioni dal Recovery Fund e 401 milioni sotto lo strumento Invest EU, secondo braccio del Just Transition Fund. In base ai calcoli fatti dai tecnici, aumenterebbe così di 36,4 milioni (passando da 364,3 a 401 mln) la quota proposta inizialmente dalla Commissione nel Fondo a gennaio.

Pensato per garantire una transizione ecologica equa a tutti gli Stati membri, il Fondo servirà ai Governi nazionali per cofinanziare i progetti ‘green’ necessari a raggiungere la neutralità climatica. A beneficiarne sono soprattutto i Paesi dell’Europa orientale, che necessitano di maggiori investimenti per attuare il processo di decarbonizzazione industriale. In Italia questi fondi dovrebbero essere utilizzati per la riconversione d’impianti industriali come l’ex Ilva di Taranto. Più risorse in assoluto andranno alla Polonia, con 3,5 miliardi (20% del totale), seguono la Germania con 2,2 mld (12,9%), la Romania con 1,9 mld (11,1%), la Repubblica Ceca con 1,5 mld (8,5%), e la Bulgaria con 1,2 mld (6,7%). Sesta l’Italia (con una quota del 5,4%), appaiata alla Francia (937 milioni, 5,4%).

Fonte: Unione europea

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Proseguono i #controlli in vari quartieri della Capitale, per contrastare

Legge di stabilità regionale, la ricetta della Ugl Catania. “Da

Protezione e controllo ambientale necessitano di terzietà. Per questo ho

Dalle domus romane alla basilica medievale di Santa Reparata Sapevate

Se una ragazzina di 17 anni, sconvolta da traumi passati,

Il 29 marzo saremo chiamati come cittadine e cittadine ad

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.