Di Maio su caso Saraceni: “Reddito va revocato”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
dimaio

”Ho letto l’appello-intervista accorata e pacata della vedova D’Antona. C’è una brigatista che è stata messa agli arresti domiciliari e percepisce il reddito di cittadinanza. Per noi è molto importante intervenire, questo non lo possiamo permettere, spero di incontrare presto la vedova D’Antona. Ho sentito poco fa il ministro Bonafede: mi ha detto che non c’è bisogno nemmeno di una legge per sbloccare questa ingiustizia, ma se dovesse servire, presentiamo un emendamento a uno dei tanti decreti che abbiamo in Parlamento e blocchiamo l’erogazione del reddito di cittadinanza a questa brigatista che sta agli arresti domiciliari”. Lo ha detto Luigi Di Maio, leader politico dei Cinque stelle, parlando del caso Saraceni.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Non è una verità di fede ma sono in molti

Musja, il nuovo spazio capitolino dedicato alle tendenze più innovative

Con il #DecretoCalabria per la prima volta compare la figura

Si discute molto della forma. Della follia di una crisi

Una rivoluzione per le anagrafi canine ma non solo. La

MIgliorano la situazione le donne con la laurea in Italia

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.