Distrofie muscolari: Vertex mira all’editing del genoma

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
salute

Boston e Watertown (USA), Zugo (SVIZZERA) – Vertex Pharmaceuticals punta a potenziare il proprio comparto di ricerca sull’editing genomico, con l’obiettivo di sviluppare nuove terapie per la distrofia muscolare di Duchenne (DMD) e la distrofia miotonica di tipo 1 (DM1). A tale scopo, la biotech statunitense ha deciso di ampliare la propria collaborazione con CRISPR Therapeutics e di procedere con l’acquisizione di Exonics Therapeutics, due società che sono entrambe specializzate proprio nell’editing del genoma.

Secondo i termini dell’accordo stabilito con CRISPR Therapeutics, Vertex pagherà un anticipo di 175 milioni di dollari per ottenere i diritti esclusivi sulle tecnologie di editing genomico dell’azienda partner, tra cui la nota tecnica CRISPR-Cas9, applicate al trattamento della DMD e della DM1. In futuro, CRISPR Therapeutics riceverà ulteriori pagamenti al raggiungimento di specifici traguardi nell’ambito del processo di ricerca, sviluppo e commercializzazione dei programmi terapeutici per la DMD e la DM1. Per quanto riguarda il programma sulla distrofia di Duchenne, Vertex sarà responsabile di tutte le attività di ricerca, sviluppo, produzione e commercializzazione, nonché dei relativi costi. In merito al programma sulla distrofia miotonica di tipo 1, invece, le due società si spartiranno i costi della ricerca su specifici RNA-guida, mentre a Vertex spetteranno le spese di ricerca, sviluppo, produzione e commercializzazione.

“Questo accordo con Vertex riflette la forte collaborazione già esistente, riguardante altri programmi terapeutici, e sottolinea l’impegno della stessa Vertex nell’editing del genoma”, ha affermato Samarth Kulkarni, Ph.D., Chief Executive Officer di CRISPR Therapeutics. “Continuiamo a fare progressi significativi nel realizzare approcci di editing genomico in vivo, e siamo entusiasti della possibilità di sviluppare, insieme a Vertex, terapie potenzialmente curative per la DMD e la DM1”.

Per quanto riguarda l’intesa stipulata con Exonics Therapeutics, Vertex acquisirà tutte le quote azionarie della società, che diventerà così una sua vera e propria sussidiaria. Exonics è impegnata nello sviluppo di terapie di editing genomico per il trattamento di pazienti con DMD e altre gravi malattie genetiche neuromuscolari. L’azienda ha già testato, in diversi modelli preclinici, la tecnica CRISPR allo scopo di ripristinare geneticamente la distrofina, la proteina carente nei pazienti affetti da distrofia muscolare di Duchenne. Tra i fondatori di Exonics si annovera Eric Olson, uno dei massimi esperti mondiali di malattie neuromuscolari e professore al Southern Medical Center dell’Università del Texas. “La distrofia di Duchenne e la distrofia miotonica di tipo 1 rappresentano patologie devastanti, senza terapie curative attualmente disponibili”, ha spiegato il prof. Olson. “Vertex possiede una comprovata esperienza nello sviluppo di trattamenti per gravi malattie, e siamo perciò entusiasti di combinare i nostri sforzi per tentare di realizzare terapie una tantum, sicure ed efficaci, mirate alle malattie neuromuscolari più severe”.

“Attraverso l’estesa collaborazione con CRISPR e l’acquisizione di Exonics, stiamo mettendo assieme le proprietà intellettuali, le tecnologie e le competenze scientifiche necessarie per creare una valida piattaforma di editing genomico per la DMD e la DM1. Queste transazioni sono altamente allineate con la nostra strategia di investire nell’innovazione scientifica allo scopo di creare farmaci trasformativi destinati alle persone affette da gravi malattie”, ha affermato Jeffrey Leiden, M.D., Ph.D., Presidente e Chief Executive Officer di Vertex. “Stiamo costruendo un’insieme di tecnologie, basate su piccole molecole e acidi nucleici, e di capacità che ci consentiranno di guidare l’innovazione scientifica verso la produzione di farmaci trasformativi per un ampio spettro di malattie”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

AEROPORTO, A LUGLIO E’ RECORD NUMERO PASSEGGERI: 775MILA, +7,51% DA

Grazie alla dieta mediterranea con i suoi piatti diversificati e

“La cultura può dare tanto a tutti e può farci

Era il 30 Novembre 2018 quando, al fianco degli studenti

Pordenone  – Un’infrastruttura strategica, un hub di eccellenza per la

La sfida globale che sta impegnando le grandi potenze in

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.