Dl Crescita, Boccia: “La guerra Lega-M5S è sulla pelle del Sud”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
boccia

“Non abbiamo abboccato votando contro e non abboccheremo mai alla finta autonomia sbandierata dalla Lega. Vorrebbero farci fare gli autonomisti con le risorse europee già del Sud sul 2021-2027 indirizzati a sviluppo, crescita e integrazione. Lega e M5S sono in stato confusionale e questa è la dimostrazione della scarsa considerazione sul Mezzogiorno”. Così Francesco Boccia, deputato e economista Pd, commentando l’emendamento al decreto Crescita che trasferisce alle Regioni la titolarità dei Fondi Fsc, contestato dal ministro Barbara Lezzi.

Non abbiamo abboccato votando contro e non abboccheremo mai alla finta autonomia sbandierata dalla Lega

“Il M5S torni – aggiunge – sui suoi passi, cancelli la riformulazione di Raduzzi relatore e deputato del M5S e chieda scusa. I Presidenti del Pd del Mezzogiorno non abboccano. Pensare di dare quello che è già loro magari ipotizzando le coperture dei disavanzo sanitari con le risorse per lo sviluppo è un tentativo fallito”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Passata la sbornia delle elezioni europee, l’attuale governo o quel

Casini: “Semplificate le procedure, meno burocrazia per richiedere gli indennizzi”

Giorgio Chiellini grida allo scandalo per la scelta di assegnare

“Mi riscatto per…” nuova struttura del Dap Sarà presentato mercoledì

Complimenti a SMI (Sindacato Medici Italiani) per aver creduto fino

ALIMENTAZIONE, APPELLO CODACONS AI PARLAMENTARI: SUBITO LEGGE PER LATTE D’ASINA

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.