ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

Draghi ha letto i nomi de suo governo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
rossi

Vorrei esprimere solo brevi impressioni, necessariamente un po’ superficiali in attesa che il programma chiarisca i veri indirizzi che Draghi vuole dare al suo governo.
Si può dire che questo governo, riconfermando alcuni ministri, non cancella quello precedente di Conte, anche se cambia non poco.
La Lega con lo Sviluppo economico raggiunge il suo obiettivo di voler provare a rappresentare gli interessi del Nord produttivo.
L’uscita di Provenzano lascia però in Sud meno coperto.
Il M5stelle ottiene il suo obiettivo di avere un ministero dell’ecologia forte per il quale si era battuta, ponendolo come condizione per il suo appoggio al nuovo governo.
La novità del PD al lavoro e al sociale, con Orlando, è una bella sfida per il partito: se non ora quando provare a rappresentare davvero gli interessi dei più deboli e dei lavoratori?
Bimbetti alle pari opportunità lascia i pò perplessi e espone al rischio di un ossimoro.
Peccato che nella delegazione del PD non ci sia neppure una donna. Credo che ce lo faranno notare.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Roma  – “Gli italiani non potevano pagare altri 24 milioni

buffagni

“Io continuo la mia lotta, anche se spesso è sfiancante

crisanti

Nel giorno in cui l’Italia riapre ristoranti e bar all’aperto,

Si chiude un altro capitolo della saga Trump con la

Walter Ricciardi, consulente del ministro della Salute per l’emergenza coronavirus,

marcozzi

In un periodo di emergenza sanitaria ed economica come quello

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.