ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

DUE PRIMARI RIDANNO LA VISTA A UNA BIMBA DI 5 MESI CIECA DALLA NASCITA!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
notizie in un click

Una bambina di 5 mesi

Che non aveva ancora visto la luce a causa di una grave forma di cataratta congenita bilaterale, e due primari di Bassano e Santorso che uniscono le forze per restituirle la vista.
È una operazione straordinaria quella avvenuta a Bassano del Grappa, dove la piccola paziente è stata operata dalla dottoressa Simonetta Morselli, primario dell’Oculistica del San Bassiano, e dal suo collega dottor Antonio Toso, primario all’ospedale Alto Vicentino.
I due professionisti hanno operato per alcune ore fissando l’ingrandimento dell’area in cui andavano ad agire, con movimenti incredibilmente precisi, senza uso di robot: fondamentale è la manualità di chi esegue l’intervento.
Che è perfettamente riuscito, tanto che la piccola verrà avviata ad un percorso riabilitativo per evitare il fenomeno della deprivazione visiva o “occhio pigro”: non arrivando la corretta immagine alla corteccia cerebrale durante i primissimi mesi di vita, il cervello stesso disattiva parzialmente o del tutto i segnali provenienti dall’occhio.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Galleria Campari presenta giovedì 27 giugno 2019 alle 19.30 un’edizione

CATANIA – Al via la selezione dei centodieci tirocinanti da inserire

Un giovane di 33 anni che sta sacrificando i migliori

Il luogo era una roccaforte di difesa e di controllo

L’evasione fiscale è uno dei mali più grandi del nostro

gasparri

Il senatore di Forza Italia, Maurizio Gasparri, dichiara: “Quella delle

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.