E’ ufficiale: Olimpiadi rinviate all’anno prossimo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
-olimpiadi

Il premier del Giappone Shinzo Abe ha chiesto il rinvio delle Olimpiadi all’anno prossimo al presidente del Comitato Olimpico Internazionale.

Il primo ministro giapponese Shinzo Abe ha dichiarato di aver chiesto al capo del Comitato Olimpico Internazionale (COI) Thomas Bach di rimandare le Olimpiadi di Tokyo, aggiungendo che quest’ultimo era completamente d’accordo.

“Bach ed io abbiamo riaffermato che le Olimpiadi e le Paralimpiadi di Tokyo non saranno cancellate. E poi, come ospite delle Olimpiadi di Tokyo, abbiamo suggerito… che (il COI) considererà un rinvio per circa un anno. Il Presidente Bach ha risposto dicendosi d’accordo 100%”, ha detto Abe ai giornalisti dopo una telefonata con Bach, trasmessa dal canale TBS.

Abe ha affermato che il suo Paese terrà le Olimpiadi entro l’estate del 2021.

“Terremo Olimpiadi e Paralimpiadi complete come prova della vittoria sul coronavirus”, ha detto Abe, come citato da Reuters.

I Giochi olimpici non sono mai stati rinviati prima, tuttavia furono annullati nel 1916, 1940 e 1944 durante le due guerre mondiali.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Altri ancora chiedono la modifica dello Statuto e denunciano finalmente

Avevamo iniziato con il portare la spesa a casa alle

Genova –  In questi giorni di continuo appello alla responsabilità

Milano – Il direttore generale UNICEF Henrietta Fore ha concluso

“Il voto degli iscritti del MoVimento 5 Stelle sulla piattaforma

Itaca (Istituto per la trasparenza degli appalti del quale la

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.