Ecco la differenza tra chi lavora e chi chiacchiera

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
buffagni

Matteo Salvini ha scelto come bersaglio più volte la Ministra Lucia Azzolina. L’ha definita “una persona con problemi” e ha messo in discussione le sue capacità nella gestione dell’emergenza, spesso sfociando nel sessismo.

Al di là delle chiacchiere, però, ci sono i fatti: Lucia Azzolina ha sempre messo al centro della sua attività l’interesse degli studenti, tanto da essere stata inserita dal Corriere della Sera nella lista delle 110 donne più importanti di quest’anno.

Per Lucia Azzolina la priorità è sempre stata quella di riportare il maggior numero di studenti tra i banchi e per il 7 gennaio anche il Comitato tecnico scientifico si è pronunciato a favore del ritorno della didattica in presenza per i ragazzi delle scuole superiori. Un punto per il quale la Ministra si batte da mesi.

Insomma, Matteo Salvini fa fatica a riconoscere chi lavora davvero bene e per l’intera comunità scolastica. È lui che dovrebbe parlare di meno e lavorare di più.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

“Vorrei ordinare una pizza”. E il poliziotto dall’altra parte, per

Cgil, Cisl, Uil a Governo: prima di tutto la sicurezza

Siamo zona ancora zona arancione “per un ottuso atteggiamento burocratico

Roma – “Cari italiani, è il 25 aprile, una ricorrenza

In questi giorni veramente difficili per tutti, la scuola si

I futures di luglio per il greggio del Mare del

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.