ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

Economia circolare: migliorare la vita e risparmiare in Liguria

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
ambiente

L’economia circolare è un approccio di rigenerazione delle risorse che consente di rispettare il proprio ambiente senza distruggerne la biodiversità e riuscendo allo stesso tempo a poter disporre di tutto ciò che serve. Non solo, aiuta ad utilizzare meglio le risorse e quindi ad abbassare considerevolmente i costi rifiuti, bollette ed altro collegato.
Un sistema basato sulle 5 R: ridurre, riutilizzare, riparare, riprogettare e riciclare.

L’economia circolare è un’economia che si rigenera da sola e che consente, attraverso l’applicazione anche dell’ingegneria naturalistica, la possibilità di vivere in un ambiente sicuro, contrastando attivamente quelli che sono i maggiori problemi delle nostre terre, delle acque e dell’aria: il percolato, l’inquinamento da combustione, le scorie, gli scarti, il consumo di suolo e il dissesto idrogeologico.

In poche parole si tratta di un sistema economico pianificato per ridurre gli sprechi riutilizzando i materiali a nostra disposizione.
Sono due le tipologie di materiali inserite all’interno di un approccio circolare all’economia: quelli biologici che possono essere reintegrati nella biosfera e quelli tecnici che possono essere rivalorizzati. È ormai chiaro a tutti che bisogna abbandonare il modello economico lineare basato sull’accessibilità di grandi quantità di risorse.
L’economia circolare, nel suo sistema di riutilizzo dei materiali, ha nella decementificazione uno dei suoi capisaldi: è importante puntare ad una rinaturalizzazione dell’ambiente in cui viviamo a partire dalle coste e dalle sponde cementificate dei corsi d’acqua. Essi devono tornare ad essere ospitali e salubri, habitat perfetto per fauna e flora autoctona: in questo modo è possibile, tra l’altro, prevenire disastri naturali ed ecologici come le alluvioni che non di rado mettono in pericolo la popolazione.
Una economia che si muove e prospera a favore del cittadino si basa sull’utilizzo delle energie rinnovabili: si può garantire l’autosufficienza energetica semplicemente utilizzando fonti illimitate come il sole, il vento e il mare.

Economia circolare

Gli impianti ovviamente devono essere studiati in base alle caratteristiche specifiche del territorio evitando di disturbare gli equilibri dell’ecosistema del quale faranno parte.
L’economia circolare dà modo di riparare agli errori fatti in passato in quanto a sfruttamento dell’ambiente e delle sue risorse: attraverso interventi mirati è possibile bonificare l’aria, la terra e l’acqua a seconda delle necessità. Esempi importanti sono la bonifica dei territori dall’amianto e la messa in sicurezza idrogeologica del territorio, fornendo in questo modo alla popolazione non solo salute e sicurezza ma anche lavoro. Ma anche una mobilità sia pubblica che privata volta al rispetto dell’ambiente e all’eliminazione degli sprechi.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Al Ministero della Salute è stato presentato il volume, “I

violenza

Dal 1° gennaio al 9 maggio 2021 sono stati commessi

Blitz contro le discariche abusive all’Isola d’Elba: Legambiente si complimenta

lorenzin

“Il progetto che rafforza la medicina del territorio con L’infermiere

renzi

Renzi ha dimostrato di essere la persona più inaffidabile nella

La Segreteria della CGIL ritiene imprescindibile assicurare la salute e

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.