Emergenza cinghiali: Di Sorte-Proietti (FI), Regione ostaggio di associazioni animaliste?

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
cinghiali..

“Nei giorni scorsi Forza Italia aveva rivolto diversi appelli attraverso il senatore Battistoni e il coordinatore provinciale di Viterbo Romoli, affinché la Regione Lazio e il governo si attivassero per dare il via, il 4 maggio, ad attività come la pesca e l’addestramento dei cani. Prendiamo atto della disponibilità della Regione che ha inserito queste attività nell’avvio della cosiddetta Fase 2. Siamo molto preoccupati invece del fatto che nulla si stia facendo per consentire un’altra attività, per certi versi molto più importante, come la caccia di selezione. Non si tratta, in questo caso, di una attività ludica, ma di una vera e propria necessità che sul nostro territorio, ma anche altrove, non è più rimandabile. La situazione che stiamo vivendo, con le sue numerose restrizioni, ha infatti acuito ulteriormente, come già avevamo denunciato nei giorni scorsi, l’emergenza cinghiali e fauna selvatica. Una situazione che ha una doppia ripercussione: sulla sicurezza stradale e sull’agricoltura. Cosa succederà ora che il traffico inizierà ad aumentare viste le aperture del 4 maggio? I numerosi incontri si moltiplicheranno e con loro, purtroppo, gli incidenti. Non sarebbe meglio prevenire questa situazione come un buon amministratore dovrebbe fare? E per gli agricoltori colpiti fortemente dalla crisi, non sarebbe opportuno tutelarli dall’assalto ai loro raccolti da parte di una iper proliferazione di cinghiali e caprioli? Senza considerare anche il conseguente aumento in prospettiva per i cittadini sui prezzi di ortaggi e farina.
Facciamo questo ulteriore appello alla Regione. Si attivi immediatamente. Non possiamo pensare che, di fronte a ragioni che investono l’incolumità dei cittadini e un comparto economico importante per centinaia di famiglie e lavoratori, la Giunta Zingaretti sia ostaggio ancora di qualche associazione animalista che si ostina ad anteporre tesi strampalate all’interesse comune. Basta con questo fondamentalismo. La Regione dia un segnale forte e chiaro prima che sia tardi. Forza Italia su questo non mollerà di un centimetro e saremo vicini a tutti coloro che a causa di questa miopia dovessero avere qualsiasi tipo di problema. Pronti a presentare il conto a Zingaretti e compagni”. Lo dichiarano Andrea Di Sorte e Mauro Proietti del coordinamento provinciale di Forza Italia Viterbo.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Ancora in calo i prezzi consigliati dei carburanti dei maggiori

(3 milioni nel 2019 e 4 nel 2020), che vanno

“Sento che girano messaggi vocali cretini per spaventare o ridicolizzare

Siamo oltre il delirio. Un’infezione appena più insidiosa di una

Fino a San Valentino, alle prime 100 persone che compileranno

Non senza qualche polemica con l’amministrazione Raggi per aver scelto

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.