ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

Emergenza Coronavirus Cgil, contro la violenza di genere “Donna chiama donna”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
violenza

Cgil, contro la violenza di genere “Donna chiama donna”
A Firenze, il Coordinamento donne Cgil apre lo sportello “Donna chiama Donna”, per dare sostegno e assistenza a chi ha problemi di lavoro o subisce violenze domestiche.

E’ rivolto a tutte coloro che stanno affrontando situazioni problematiche sia di natura privata sia nel posto di lavoro, avvalendosi della collaborazione di un’avvocata, di una psicologa e delle altre strutture, categorie e servizi della Cgil.

“Anche in questo momento di difficoltà per tutte e per tutti – spiega il sindacato in una nota – non possiamo e vogliamo dimenticare le donne che subiscono violenza in famiglia. Stare a casa forzatamente può aumentare gli episodi di violenza anche in situazioni in cui, fino a prima della quarantena, non si erano mai palesate dinamiche violente”.

Lo Sportello “Donna chiama Donna” è raggiungibile anche in questo periodo ai numeri 347 3369959 – 340 5807977 per ascolto, consulenza e tutela. Sono inoltre sempre attivi i numeri: 1522 rete nazionale antiviolenza e 055.601375 Artemisia Centro Antiviolenza Firenze.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

vaccino

Quaranta volontari negli Usa hanno ricevuto la prima dose del

Con 850 contagiati e 20 morti, l’Africa è il continente

“Sono particolarmente vicina alla giovane infermiera dell’ospedale Spallanzani di Roma,

SCATTA IL SEQUESTRO DEL NOE DI LECCE. I carabinieri del

Questa notte, all’interno di un terreno privato in via Teano,

bancomat

“Stiamo lavorando con grande impegno a questa legge di bilancio.

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.