ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

Emergenza Covid-19 e Sport: aiuti dalla Regione Marche

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
flic_palestra_magenta_1ld

Emergenza Covid-19 e Sport: aiuti dalla Regione Marche per la ripresa delle attività nelle piscine e per sostenere gli enti di promozione sportiva

La Regione Marche ha stanziato 392 mila euro per sostenere la ripresa delle attività sportive da parte degli enti di promozione e nelle piscine agonistiche. I fondi fanno parte di un ulteriore pacchetto di interventi a favore dello sport finanziati dalla Giunta regionale. I primi due provvedimenti destinano 357 mila euro di contributi a favore degli enti pubblici, organizzazioni sportive affiliate al Coni, ai privati che gestiscono piscine a uso pubblico di almeno 25 metri certificate della Federazione Nuoto. Il secondo assegna 35 mila euro a fondo perduto per le attività didattiche e formative della stagione sportiva 2019/2020. “Sono altri aiuti che mettiamo a disposizione del mondo sportivo allo scopo di favorire la ripresa delle attività dopo l’emergenza Covid-19. Un sostegno concreto per riprendere un percorso interrotto e aiutare le società ad affrontare le spese previste dalle linee guida della ripartenza”, commenta il presidente Luca Ceriscioli. I contributi regionali verranno garantiti attraverso una celere assegnazione diretta delle risorse. Quelli destinati agli enti di promozione saranno cumulabili con altri aiuti regionali. Non sono gli unici a favore dello sport: oggi, alle ore 18.00 chiude il bando per la presentazione delle domande di contributo a fondo perduto della Misura 27 della Piattaforma 210 per la ripartenza dello sport dilettantistico (4 milioni di euro a disposizione).

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

La proposta avanzata da Fca per una fusione paritetica con

Un anonimo ha lasciato all’esterno della struttura di via Lepanto

Si chiama “Un ponte oltre l’indifferenza” il progetto proposto dagli

L’agricoltura italiana si classifica nel 2020 al primo posto in

«La volontà del governo regionale è quella di mettere l’ospedale

Parte da Salerno la fase di mobilitazione di Fai Cisl,

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.