CENTRO SAT CONDIZIONATORI E RISCALDAMENTO A TORINO

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
condizionamento-centrosat-torino-001-282x97

Dal 1993, una storia di successo nella termoidraulica a Torino
Fondata nel 1993 da operatori del settore termoidraulico con una considerevole esperienza operativa alle spalle, Centro S.A.T. ben presto è diventato un punto di riferimento per tutta la provincia di Torino; un’azienda in grado di diversificare le proprie capacità operative nei settori della termoidraulica e dell’impiantistica.

Installazione, manutenzione e assistenza
Al Centro SAT di Torino impieghiamo le più svariate energie e tecnologie dedicandoci in modo particolare all’installazione, manutenzione, assistenza e conduzione di:

impianti termici civili e industriali;
impianti di climatizzazione.

Quando necessario, è possibile l’assunzione della funzione di “terzo responsabile”. Assicuriamo inoltre un servizio di pronto intervento in funzione 24 ore su 24.


Il nostro personale è costantemente aggiornato rispetto alle ultimissime novità che il mercato propone. Inoltre i nostri operatori partecipano ogni anno a corsi di formazione e aggiornamento. Questo per garantire un servizio sempre efficace.

DETRAZIONI FISCALI

-50% DETRAZIONE FISCALE PER RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA
La detrazione fiscale per le ristrutturazioni edilizie è applicabile solamente a spese per lavori eseguiti su edifici residenziali. Nella lista degli interventi agevolabili indicata dall’Agenzia delle Entrate non compare la voce specifica per le pompe di calore, si può però farle rientrare nella categoria di interventi relativi alla realizzazione di opere finalizzate al conseguimento di risparmi energetici con particolare riguardo all’installazione di impianti basati sull’impiego di fonti rinnovabili di energia (art. 16-bis del TUIR).

PROROGHE 50%
Per le singole unità immobiliari:
– 50% spese fino al 31/12/2018 (limite massimo di spesa 96.000 €);
– 36% dal 01/01/2019 (limite massimo di spesa 48.000 €).

-65% DETRAZIONE FISCALE PER RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA
Le detrazioni fiscali del 65% si possono applicare a interventi di riqualificazione energetica eseguiti su edifici di qualsiasi categoria catastale, purché già esistenti e dotati di impianto di riscaldamento: abitazioni, uffici, negozi, ecc. Nel caso di impianti a pompa di calore, il requisito per accedere alle detrazioni è che si tratti di sistemi ad alta efficienza e che la loro installazione implichi l’intera sostituzione dell’impianto di riscaldamento esistente. Quando si parla di alta efficienza si fa riferimento a specifici valori minimi di efficenza energetica (EER e COP) che le pompe di calore devono soddisfare. L’elenco delle pompe di calore Mitsubishi Electric che soddisfano tali limiti è contenuto nella dichiarazione del produttore. Non godono di agevolazioni le installazioni su edifici che non siano già provvisti di impianto di riscaldamento, né l’aggiunta di split a pompa di calore ad integrazione di un impianto di riscaldamento esistente.

PROROGHE 65%
– proroga fino al 31/12/2018 della detrazione fiscale del 65% per pompe di calore
(stessi limiti di spesa in vigore, differenziati in base all’intervento);
– dal 01/01/2019 la detrazione scenderà al 36%, allineandosi a quella per gli interventi di ristrutturazione edilizia
(stessi limiti di spesa).

Per tutte le altre informazioni:

https://www.impiantiriscaldamento.net/

https://www.facebook.com/Centro-SAT-sas-492569990871170/

Altri contatti:
CENTRO S.A.T. s.r.l.

Via Coni Zugna, 20/A
10135 Torino
+39 011 3161622

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Continua spedito l’iter della Ciclovia Adriatica mentre si attende il

Novak Djokovic ha conquistato Wimbledon e lo ha fatto in

In Forza Italia dovremmo tutti essere grati a Mara Carfagna

Trieste – Il recupero registrato negli arrivi e nelle presenze

“Un’ora di sciopero nell’arco delle 24 ore da gestire a

Le emissioni per la produzione della plastica oggi equivalgono a

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.