ERRARE È UMANO, MA PERSEVERARE È DIABOLICO

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
68439607_538954916647192_9213998180536942592_n

L’affermazione di Atlantia secondo cui l’incertezza sul procedimento di caducazione della concessione autostradale non consentirebbe di partecipare all’offerta per l’acquisizione delle quote di Alitalia mi trova perfettamente d’accordo.
Esiste infatti un principio giuridico, e prima ancora di buon senso, secondo cui lo Stato non deve contrarre con soggetti che abbiano dato prova di inaffidabilità professionale o abbiano subito la risoluzione di contratti o concessioni a causa di propri inadempimenti.
Come dire: se gia’ sei andato a sbattere con un camion, è meglio che lo Stato non ti dia da guidare un aereo.
La pressione di Atlantia ha almeno il pregio di rendere evidente a tutti la contraddittorietà di aver ammesso tale soggetto alla trattativa per l’acquisto di Alitalia in pendenza del procedimento di caducazione della concessione autostradale conseguente al crollo del ponte Morandi, alla morte di 43 persone e agli ingenti danni provocati ai Genovesi, alla Liguria e alla nazione intera.

Mattia Crucioli M5S
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Da autunno a estate il passo non è così breve,

Chissà quante volte l’avranno letto, quel cartello, i 136 minatori

ECCO LA PANDEMIA DI CUI NESSUNO PARLA! IVANO TONOLI, SEGRETARIO

Udine – Un’occasione per salutare giocatori, staff tecnico e dirigenti

Festa della Mamma EsserBella lancia il nuovo contest online #BeautifulMOMents

Coldiretti Marche, l’agricoltura a difesa del territorio e della biodiversità:

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.