ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

Etna: la cenere fa danni su fiori e verdure

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
vulcano

La caduta di cenere no stop provoca danni a piante, fiori e verdure coperti da una coltre nera che soffoca le produzioni, impedisce la crescita e costringe gli agricoltori a lunghe e pesanti operazioni di pulizia che fanno impennare i costi. E’ quanto emerge dal monitoraggio della Coldiretti in riferimento agli effetti della continua attività eruttiva dell’Etna che ha fatto scattare la richiesta di calamità naturale da parte dei produttori. A essere colpite in particolare le coltivazioni di spinaci, cavolfiori, insalate e agrumi – spiega la Coldiretti – ma anche piante e fiori nei vivai con i pezzi di lava piovuti dal cielo danneggiando le foglie mentre gli agricoltori corrono da una parte all’altra dei campi per ripulire tutto dalla cenere che impedisce la crescita delle piante anche nelle serre dove la polvere scura blocca il passaggio della luce. La manutenzione straordinaria è estesa in generale a tutti gli strumenti di lavoro che rischiano malfunzionamenti e blocchi – conclude Coldiretti – in un momento in cui le produzioni siciliane dell’area etnea partono per raggiungere i maggiori mercati ortofrutticoli e florovivaistici d’Italia e d’Europa.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

provenzano

“Se ci dovesse essere un rimpasto di governo, lo deciderà

Cassa depositi e prestiti, Coldiretti e Filiera Italia hanno sottoscritto

Roma – “Chiediamo al Viminale e al questore di Roma

“Continua la lotta della Cgil di Roma e del Lazio

GENOVA – Non è sfuggito lo scivolone delle Sardine all’occhio

soldi

A settembre il debito pubblico italiano è calato di 23,5

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.