Eurotour: Nel Dunhill links Justin Walters in vetta

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
golf

Nino Bertasio ha iniziato al dodicesimo posto con 66 (-6) colpi l’Alfred Dunhill Links Championship (European Tour), che si sta disputando in Scozia, sui tre percorsi dell’Old Course di St. Andrews, di Carnoustie e di Kingsbarns, tutti par 72, dove il leader è il sudafricano Justin Walters con 63 (-9).

Nel torneo che si disputa con formula pro am (un pro e un dilettante), con taglio dopo 54 buche che lascerà in corsa i primi 60 concorrenti e le prime 20 squadre in graduatoria, Andrea Pavan è 28° con 68 (-4), Guido Migliozzi e Renato Paratore sono 53.i con 69 (-3) ed Edoardo Molinari 121° con 72 (par).

Justin Walters, 39enne di Johannesburg con due successi sul Sunshine Tour, ha realizzato nove birdie sul tracciato di St. Andrews, ma la prodezza gli ha reso un solo colpo di margine sul francese Victor Perez, sullo spagnolo Adrian Otaegui, sul neozelandese Ryan Fox e sull’inglese Jordan Smith. Affianca Bertasio l’inglese Tommy Fleetwood e hanno tenuto il danese Lucas Bjerregaard, che difende il titolo, 23° con 67 (-5) alla pari con lo statunitense Tony Finau, e l’inglese Justin Rose, numero quattro mondiale, che marcia con Pavan Tante difficoltà per il nordirlandese Rory McIlroy, numero due, 78° con 70 (-2), e situazione molto complicata per lo spagnolo Jon Rahm, numero cinque del World Ranking, 104° con 71 (-1), per l’inglese Danny Willett, stesso score di Molinari, e per l’irlandese Shane Lowry, 140° con 73 (+1).

Hanno giocato all’Old Course Nino Bertasio (un eagle, cinque birdie, un bogey), Guido Migliozzi (cinque birdie, due bogey) ed Edoardo Molinari (un birdie, un bogey). A Carnustie Andrea Pavan ha messo insieme sette birdie e tre bogey e Renato Paratore sul Kingsbarns ha segnato cinque birdie e due bogey.

Nella classifica a squadre comandano con 60 (-12) Kristoffer Reitan/Mark Madden, Ryan Fox/Shane Warne e Shubhankar Sharma/Johan Van Zyl. Il montepremi di cinque milioni di dollari (circa 4.545.000 euro).

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Seconda edizione Dal 4 al 14 agosto 2019 dieci giorni

Una cabina regionale di regia sui temi della sicurezza nei

Il MoVimento 5 Stelle stava lavorando da mesi per neutralizzare,

“Museo Ugo Guidi” e “Amici del Museo Ugo Guidi –

La crisi del commercio non è mai finita. Dopo la

Con l’installazione della copertura si sono conclusi i lavori –

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.