Ex Ilva. Re David (Fiom): nessuna risposta su futuro

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
ilva taranto..

“L’incontro di oggi al Mise fra sindacati, Governo e ArcelorMittal si è svolto per la verifica del piano industriale, ambientale e occupazionale così come previsto dall’accordo di settembre.

L’andamento del confronto ha reso evidente che la questione dell’immunità penale, pur non facendo parte dell’accordo sindacale, assume un rilievo preliminare per il proseguimento del tavolo di monitoraggio.

Se non si risolve la questione della certezza del quadro legislativo, tra Governo e azienda, non si avvia una concreta verifica degli impegni assunti.

L’azienda non ha dato nessuna disponibilità a rivedere la decisone della cassa integrazione ordinaria a Taranto, nè ha fornito risposte sulle altre questioni sollevate con un atteggiamento di semplice comunicazione delle decisioni assunte, che riteniamo inaccettabile.

Il tavolo di oggi è stato riaggiornato ai prossimi giorni. Auspichiamo che in tale sede ci siano le condizioni per affrontare un confronto di merito”.

Lo dichiara in una nota Francesca Re David, segretaria generale Fiom-Cgil

Ufficio stampa Fiom-Cgil

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

VILLASANTA – Scatterà venerdì 4 ottobre, a Villasanta (MB), la

Davide Bordoni, coordinatore romano di Forza Italia: CASE ARMELLINI OSTIA:

Parole al veleno, quelle di Flavio Briatore sul suo profilo

“L’Italia è una repubblica parlamentare, nella storia del nostro Paese

Venerdì 28 giugno, ore 21.00 – partenza da Piazza del

Si è svolto  a Villaricca (NA) il III Seminario formativo

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.