Fabrizio Corona lascia la comunità: alloggerà in un hotel a Milano

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
corona

Per Fabrizio Corona è giunta l’ora di iniziare una nuova vita. Dopo essere uscito da San Vittore a dicembre 2019, il giudice gli ha permesso di scontare in una comunità i restanti quattro anni di pena. I domiciliari nella casa di cura nella Monza-Brianza sono però durati poco: Fabrizio è uscito e alloggerà in un hotel a Milano.
Fabrizio Corona lascia la comunità

L’ex re dei paparazzi è ora pronto ad andare a vivere in una casa nuova. Rimasto in una comunità dopo aver lasciato il carcere milanese di San Vittore per motivi psichiatrici, e ora è pronto a tornare ad una vita “normale”.

Fabrizio è stato infatti fotografato da “Nuovo” mentre dal suo alloggio nella comunità carica i bagagli su un furgoncino, assistito dal suo personal trainer Nathan Martelloni. E’ stato lui a spiegare cosa accadrà a Corona: “Si sta appoggiando a una suite d’hotel del centro di Milano, non lontano dal teatro alla Scala – ha spiegato alla rivista – in attesa che la Polizia sblocchi la casa nuova che ha preso. Ma non può uscire, è comunque ai domiciliari”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

“Da convinti garantisti urliamo: giù le mani dal valoroso e

“Questa volta il taglio del cuneo fiscale vada a vantaggio

Guerra al capolarato!” E’ quanto comunica Giuseppe Dominici, Segretario Ugl

Come programmato è partito da Roma un volo diretto a

L’economia verde salverà i posti di lavoro messi in pericolo

Chi indossava la mascherina rischiava il licenziamento. I dipendenti accusano

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.