Festival della Famiglia: al via

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
WhatsApp-Image-2018-12-03-at-17.34.25_imagefullwide

Sarà il ministro per le pari opportunità e la famiglia della Repubblica italiana, Elena Bonetti, ad inaugurare l’ottava edizione del Festival della Famiglia, lunedì 2 dicembre. Un’ottava edizione che si preannuncia ricca di eventi, convegni e workshop, oltre 60 sono infatti gli appuntamenti, con un centinaio di relatori impegnati a confrontarsi su “Denatalità: emergenza demografica, culturale ed economica”.
La cerimonia di apertura è in programma alle 14.30 al Teatro Sociale di Trento: in apertura gli interventi istituzionali del sindaco di Trento Alessandro Andreatta, del presidente del Forum nazionale delle Associazioni familiari Gigi De Palo, del rettore dell’Università Paolo Collini e dell’arcivescovo Lauro Tisi, moderati dal direttore dell’Adige Alberto Faustini; quindi l’intervento del ministro Bonetti. Dopo focus sul tema del Festival con Alessandro Rosina dell’Università Cattolica di Milano e Chiara Ludovica Comolli, dell’Université de Lausanne che parleranno di “Denatalità nel contesto nazionale ed europeo”. In programma anche una tavola rotonda con Regina Maroncelli, presidente dell’Associazione europea della Famiglie numerose e con Manuela d’Alessandro, responsabile Unicef per i programma Comunità, Ospedali e Scuole “Amici dei Bambini”, nonché Silvia Piani, assessore alle politiche per la famiglia e pari opportunità della Regione Lombardia. Le conclusioni saranno affidata al presidente della Provincia, Maurizio Fugatti.
Si ricorda che per partecipare è necessario iscriversi sul sito www.festivaldellafamiglia.eu.

L’inaugurazione del Festival della Famiglia vedrà anche la presenza del dirigente scolastico dell’Istituto Artigianelli Erik Gadotti che presenterà un lavoro realizzato dagli studenti Sabrina Santorum e Franco Natale con i tutor Dennis Pasini e Sara Lattisi. Si tratta del video “Way Out”, che si interroga sulla denatalità ai tempi odierni.

Lunedì 2 dicembre è in programma anche un altro momento significativo, l’inaugurazione della Baby Little Home: alle 12.30 nel parco pubblico di piazza Venezia a Trento approda infatti il progetto di Unicef Baby Pit Stop con una casetta realizzata in legno naturale dotata di tutto quanto serve per consentire alle mamme di accudire i propri bambini, ovvero fasciatoio, scaldabiberon, una poltrona, tavolino con libri, colori e giochi. In Italia attualmente i Baby Pit Stop sono oltre 900, in Trentino sono 62 a disposizione dei genitori nelle biblioteche, negli ospedali, nelle farmacie, nei Comuni, negli esercizi commerciali, mentre le Baby Little Home dell’Agenzia per la Famiglia sono oltre una decina.

Il Festival della Famiglia, in programma a Trento dal 2 al 7 dicembre, è un evento promosso dall’Agenzia per famiglia, la natalità e le politiche giovanili della Provincia autonoma di Trento, con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Politiche della Famiglia, in collaborazione l’Università degli Studi di Trento e numerosi altri enti e soggetti del territorio.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Poi sono scomparsi dall’agenda politica, forse perché non interessava più

Ci hanno presi in giro per anni. Ci hanno attaccati.

Come ogni anno i soliti poltronai della politica non perdono

Chissà quante volte l’avranno letto, quel cartello, i 136 minatori

Ero tra i più bassi, quindi ho allestito una palestra

Dentro Palazzo Madama il senatore Danilo Toninelli mostra carte ed

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.