ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

FI: O. NAPOLI, IDEE CARFAGNA SONO RICCHEZZA E ORGOGLIO PARTITO​

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
carfagna

​ ​ ​ A un cronista che gli chiedeva in quale momento fosse iniziata la crisi della borghesia, un grande poeta dell’Ottocento rispose: è iniziata esattamente quella mattina in cui un borghese, guardandosi allo specchio per radersi, provò vergogna della sua condizione. La stessa cosa può dirsi dei partiti politici: quando un suo esponente rinuncia o si vergogna della storia, quel partito è finito. Fuor di metafora, trovo umiliante, alla vigilia della manifestazione del centrodestra, beccarsi con gli organizzatori per implorarli di non usare il simbolo della Lega o quanto meno di consentire a Forza Italia di usare il proprio.
​ ​ ​ Di fronte a certe umiliazioni, come la presenza di CasaPound e Forza Nuova nella piazza del centrodestra, Mara Carafagna ed altri hanno il torto di difendere con orgoglio la storia di Forza Italia, una storia di libertà, di ferma e determinata opposizione a ogni forma di intolleranza e di estremismo. Una storia di cui il presidente Berlusconi è stato protagonista assoluto scrivendo pagine importanti. Mara vuole difenderla dalle illusioni tragiche del sovranismo e del populismo, e non è sola in questo obiettivo. Io credo che dovrebbe essere l’obiettivo di tutti i dirigenti di Forza Italia, fino all’ultimo militante.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

fini

Non invidio il nostro Presidente del Consiglio stretto fra due

PROMOZIONE SPECIALE: Venerdì 17/04 e Sabato 18/04 dalle 19:00 alle

Avevamo detto: in questa legislatura finalmente la Sicilia avrà quello

mafia

Da tempo gli inquirenti studiano l’espansione nel mondo delle cosche

UNA VACANZA OUTDOOR NELLE MARCHE: TUTTI GLI SPORT PER DIVERTIRSI ALL’ARIA

generico

Alle Origini della nostra civiltà: i ruderi della Chiesa di

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.