ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

Fifa, Infantino: “Finché c’è un rischio per la salute non si gioca”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
infantino

Il numero uno del calcio mondiale si dice triste per la situazione sanitaria: “C’è gente che soffre, gente che muore. E vediamo che ancora in molti non hanno capito quanto è seria la situazione. In Italia i numeri sembrano scendere, sono state prese le giuste misure. I medici sono veri eroi, è come una guerra”.

Si torna a parlare di calcio: “Vogliamo tornare a giocare, a vederlo ma ora la priorità è la salute. Nella nostra storia di appassionati, per la prima volta il calcio non è la priorità. Triste ma così”. E quindi il tema ripresa: “Il calendario? Bella domanda. Non si può metteremo a rischio la vita delle persone per una partita di pallone. Giocheremo quando potremo, forse a luglio, forse ad agosto”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

caporalato

Un bell’imbroglio con la sanatoria Bellanova. Lo ha scoperto Fratelli

I partecipanti avranno un accesso privilegiato agli istituti scolastici BRA

covid

L’Oms fa il punto: “Il virus muta ed è normale che

Cosenza – Palazzo Arnone 21 novembre 2019/12 gennaio 2020 INAUGURAZIONE

crisanti

“Siamo stati i primi a Padova a parlare del problema

Un sostegno alle cooperative di tassisti siciliani per il prossimo

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.