Finanziata la sistemazione della strada alternativa per Ranzo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
laghi

Circa 416mila euro, pari all’85% della spesa ritenuta congrua: a tanto ammonta il contributo che la Giunta provinciale, su proposta dell’assessore agli enti locali Mattia Gottardi, ha deciso di stanziare per la sistemazione della strada comunale in località “Paone, come collegamento alternativo dell’abitato di Ranzo con la statale 45 bis Gardesana occidentale, nei pressi di Castel Toblino. L’iniziativa è del Comune di Vallelaghi.

Si tratta di un intervento urgente che consentirà il nuovo collegamento alternativo alla frazione di Margone e Ranzo. Sulla strada strada provinciale 18 per Ranzo sono previsti infatti lavori di messa in sicurezza per i quali si prevede la chiusura al traffico, con apertura solo notturna e per il traffico leggero per circa 45 giorni. A seguito di questa chiusura le frazioni di Margone e Ranzo si troverebbero isolate.
La strada comunale su cui si interverrà, come tracciato alternativo, è già esistente ed era usata per raggiungere Ranzo prima della costruzione della S.P. 18 avvenuta nel 1957. Il manto stradale è però usurato e con una larghezza che al momento non consente il passaggio di due veicoli affiancati.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

BASSANO – Salvare danze di tutto il mondo a rischio

Le isole Eolie, per l’impegno dimostrato nella tutela dell’ambiente, sono

Una marea arcobaleno quella che ha invaso Roma oggi pomeriggio.

Dopo gli oltre 2.700 abbonati dell’annata appena conclusa, il Teatro

Sabato 3 agosto a Levico Terme si chiude il Valsugana

Bratislava. Nel quarto di finale del Campionato Europeo 2019 la

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.