FINTE COOP E FALSE FATTURAZIONI: FERMIAMO LA ‘NDRANGHETA A COMO

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
finanza

Complimenti agli uomini della Guardia di Finanza e della Squadra Mobile di Milano che hanno scoperto il giro di finte cooperative e false fatturazioni che aveva il solo scopo di frodare il fisco. Tra i reati contestati c’è anche la turbativa d’asta per la gestione del Lido di Villa Olmo a Como. E’ inquietante pensare che tra i soggetti coinvolti ci sono persone legate a una delle famiglie più potenti della ‘ndrangheta. Come ha ribadito il Procuratore Alessandra Dolci e come ha sottolineato la collega Monica Forte, Como e provincia non sono immuni dalle infiltrazioni mafiose. Per arginare questo pericoloso fenomeno occorre mantenere sempre alto il livello d’attenzione attivando tutti gli organi di controllo.

Monica Forte M5S Lombardia Presidente Commissione Antimafia
Circolo ambiente “Ilaria Alpi”
Confcooperative Insubria

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Voto subito o no? Ora che il governo gialloverde è

Il presidente Giovanni Garbelli: “Questo provvedimento rappresenti l’occasione per eliminare

“I portuali interinali livornesi sono ormai i riders del mare,

La Raggi è una calamità naturale. «Siamo qui per cacciare

Se io fossi Draghi, mi sentirei profondamente offeso dall’essere considerato

Premetto che condivido le parole di Draghi. E che quel

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.