Foligno: la Cgil e l’Anpi ricordano Francesco Innamorati

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
Targa innamorati

La pandemia non ferma la memoria: anche quest’anno la Cgil provinciale di Perugia, insieme all’Anpi, ha voluto ricordare la figura di Francesco Innamorati, protagonista della Resistenza umbra e del mondo del lavoro, tipografo, per due volte segretario della Camera del Lavoro di Foligno.
Nell’anniversario della sua uccisione (4 gennaio 1944) la cerimonia, nel pieno rispetto delle normative anti-covid, si è svolta anche quest’anno presso il monumento a lui dedicato, di fronte al cimitero di Santa Maria in Campis a Foligno, proprio dove il giovane antifascista fu ucciso nel 1944, investito da un autocarro dell’esercito tedesco. Alla commemorazione hanno preso parte Angelo Scatena, responsabile della Camera del Lavoro di Foligno, Mario Bravi, segretario provinciale dello Spi Cgil di Perugia, Filippo Ciavaglia, segretario generale della Cgil di Perugia, Roberto Testa dell’Anpi di Foligno, i familiari di Innamorati, Paola Reali, Francesca Raffaelli, Orsola Renzini e Lorenzo Scarponi e il vice sindaco di Foligno, Riccardo Meloni.
“Innamorati era un portatore di pace e democrazia, incompatibile con il regime fascista che per questo lo ha eliminato – ha detto il segretario della Cgil Filippo Ciavaglia – ma la sua figura continua a vivere ancora oggi perché Innamorati è stato un costruttore di futuro e continuerà a rappresentare gli ideali di pace, democrazia e uguaglianza che sono il fulcro della nostra Costituzione repubblicana”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Una ricerca di Skuola.net, realizzata assieme a Unicredit, conferma anche

La comunicazione è arrivata da Mark Zuckerberg, che ha precisato

“I dati dell’Istat relativi al prodotto interno lordo nel secondo

L’ultima settimana di febbraio partirà con un clima decisamente molto

Calo della pressione fiscale e semplificazione. Sono le parole d’ordine

RIPRENDE LA STAGIONE DEL TEATRO VERDI DI PORDENONE:OLTRE 10 APPUNTAMENTI SOLO

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.