ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

Fonti Farnesina: “Priorità Libia e Chico Forti”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
farnesina

Oltre all’emergenza coronavirus, la Farnesina continua a lavorare ai diversi dossier internazionali che il ministro degli Esteri Luigi Di Maio ritiene prioritari per l’interesse nazionale e strategico del Paese. Fra questi ovviamente la Libia, per cui è prevista mercoledì una videoconferenza sui seguiti della conferenza di Berlino.

E soprattutto il caso Forti. Quest’ultimo dossier, in particolare, è tra le priorità del ministro Di Maio. La Farnesina continua infatti a mantenere contatti costanti ai vari livelli, incluso il più alto livello politico. Proprio nelle ultime ore c’è stato un ulteriore confronto tra i vertici del ministero degli Esteri e l’avvocato di Chico, dottor Joe Tacopina, si apprende da fonti della Farnesina, secondo cui si continua a lavorare senza sosta per riportare a casa Chico.

“Serietà e responsabilità devono guidarci ogni giorno. C’è il tema Libia che è prioritario e poi anche Chico Forti. Dobbiamo lavorare con intelligenza per riportarlo a casa”, ha detto Di Maio in una riunione ristretta con il suo staff.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Genova –  E’ partito sabato scorso”Osteontheroad”, il progetto che vede

Marietti Junior annuncia la nascita di un sodalizio con Terre des Hommes a

Si svolgerà venerdì 28 giugno a Roma l’incontro tra il

CODACONS: FINALMENTE QUALCOSA SI MUOVE, ORA REPLICARE L’ACCORDO ANCHE CON

Alla cerimonia per la prima Giornata Internazionale della Fratellanza Umana,

Questa primavera si sta rivelando particolarmente critica per gli allergici:

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.