ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

Fornero scatenata: necessario il nuovo piano lacrime e sangue per chi andrà pensione

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
Fornero-dal-sito-adnkronos-768x320

Tagli su tagli. Le pensioni sono sempre più leggere. Elisa Fornero dopo avere firmato nel 2012 una legge lacrime e sangue, non contenta si rimette le forbici in mano e si mostra favorevole a nuovi tagli. Le pensioni di lavoratori che lasceranno il lavoro nei prossimi anni (a partire dal 2022) saranno più basse di quanto era previsto. Si parla, come si legge sul Giornale, di una riduzione lorda dell’assegno futuro che può arrivare a sfiorare il 3% nel 2023. Ma, questo numero, è destinato a lievitare. In pratica ecco come funziona il meccanismo previsto dal sistema pensionistico: i contributi versati vengono rivalutati in base all’andamento dell’economia. Per cui se il Pil è negativo, i contributi invece di rivalutarsi si svalutano e la futura pensione si ridurrà. Rimangono fuori da questo conteggio quelle che sono state già erogate.
Il piano per le nuove pensioni

Un meccanismo che chiaramente penalizza chi dovrà lasciare il lavoro nei prossimi anni. I sindacati hanno capito il trappolone e sono scesi sul piede di guerra. Hanno chiesto al governo di sterilizzare il calcolo dei futuri assegni contributivi dal crollo del prodotto interno lordo di quest’anno. Il governo, ha spiegato a il Messaggero Domenico Proietti, segretario confederale della Uil, deve correggere subito gli effetti negativi che la caduta del Pil ha sulle pensioni future. Se da una parte la rivalutazione del montante contributivo dei futuri pensionati non può essere inferiore all’1%, a seguito delle modifiche del 2015, ha aggiunto Proietti, «è altresì vero che eventuali differenze saranno recuperate negli anni successivi con effetti neg

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Nonostante la crisi del turismo, l’agenzia online specializzata in crociere

La 19enne trentina, campionessa continentale under 20 di cross e

Garavini: “Non lasciamoli soli”. Petitti: “Dobbiamo accompagnarli nel loro percorso

CODACONS: NONOSTANTE I RISCHI ENORMI GLI ASSEMBRAMENTI E LE SERATE

ronzulli

“Neppure i #navigator credono a #DiMaio. Così come molti cittadini

Hanno preso il via gli attesi lavori, voluti dal governo

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.