Forza Italia deve ridare speranza e si deve riappropriare del sogno che ha sempre rappresentato

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
carfagna

Per farlo però dobbiamo partire dai contenuti, dalle idee, dalle nostre proposte.
Scatenare una lotta interna è controproducente, è iniziata una fase di rinnovamento che abbiamo tutta l’intenzione di portare avanti, seriamente. Questo però non deve diventare un alibi dietro cui nascondersi, prima che a noi stessi dobbiamo dare risposte agli italiani.
Una delle prime cose che Forza Italia dovrebbe fare è lanciare una grande campagna-veritá sul fallimento di questo governo. Non c’é ripresa, non c’é sviluppo, non c’é una decisione chiara sui grandi temi nazionali di Alitalia, dell’Ilva, della Tav.
Il Paese reale é piú povero e depresso di un anno fa. Dobbiamo recuperare le risorse buttate in provvedimenti inutili e utilizzarle per incentivare chi assume, chi bonifica il territorio, chi ha idee per creare sviluppo, chi aiuta i nostri figli a restare in Italia offrendogli opportunità.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Il Presidente di Confartigianato Imprese Giorgio Merletti ha incontrato oggi

“Il presidente dell’Assemblea legislativa dell’Umbria, Marco Squarta, in occasione della

FIRENZE — Nuova aggressione all’interno del carcere di Sollicciano. A

“Il governo è iniziato bene e il Pd vuole essere

“L’idea della politica dei redditi di Ugo La Malfa è

A Dusseldorf, in Germania, si terranno da oggi fino al

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.