Forza Italia, è l’ora della Pascale: «Sì al dialogo con la sinistra per i diritti dei gay»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
Pascale

«È momento complicato», sentenzia proprio la Pascale in un’intervista al Messaggero. E il suo interventismo ne è la conferma. Da tempo, infatti, la compagna dell’ex-premier ha intensificato la presenza sui social non perdendo occasione di far trapelare la propria antipatia per Salvini. L’altro tasto battuto è quello dei diritti civili. Un altro modo per marcare la distanza tra Forza Italia, Lega e FdI. «Sa cosa mi ha fatto innamorare tra le tante cose di Berlusconi – si legge ancora nell’intervista -? Il suo amore per la libertà e il rispetto degli altri. In 15 anni non mi ha mai imposto stili di vita. Per me l’amore è rappresentato da quella persona, sia esso uomo e donna». Per questo, aggiunge, «Berlusconi rimane l’unica speranza». Un ragionamento in cui non c’è spazio per successori o delfini: «FI è un partito costruito su Berlusconi. Non può esistere un successore, seppur valido. Chiunque pagherebbe il paragone con lui e inevitabilmente perderebbe la sfida». E quelli che non l’hanno capito sono i «traditori» e gli «ingrati»: «hanno lasciato il presidente», ma «non hanno avuto grande fortuna. Tutti».

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Roma  “Le indiscrezioni di stampa sulle ipotesi di piano industriale

Se verrà confermato commissario all’Economia, e “in linea con le

La maggior parte dei tumori è caratterizzata da alterazioni che

Annullati il concerto della banda musicale e l’attività di minibasket

Dal 1 luglio, sarà disponibile la piattaforma del Ministero dell’Istruzione,

Dall’inizio dell’estate quest’anno si è registrata una violenta grandinata al

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.