FUMO: SCIENZA AL SERVIZIO DELLE MULTINAZIONALI DEL TABACCO

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
sigaro                                       73073681_2264452513681436_4382211267331358720_n

CODACONS CRITICO SUL CONVEGNO SULLE E-CIG IN PROGRAMMA A MILANO. MINISTERO DELLA SALUTE DIFFIDATO A SVOLGERE INDAGINE INDIPENDENTE SU IQOS

La scienza al servizio delle multinazionali del tabacco  a Milano, nel corso del convegno sulle e-cig organizzato presso il Museo della scienza in collaborazione con la Fondazione Umberto Veronesi, dove medici ed esperti (Istituto nazionale dei tumori, Istituto Magio Negri, Università di Pavia) si confronteranno su utilità e rischi delle sigarette elettroniche.
Una riunione “scientifica” ipocrita utile solo ai produttori di tabacco – afferma il Codacons – I migliori scienziati fingendo di non sapere che la Philip Morris ha annunciato che eliminerà le sigarette per far passare tutti i fumatori alle Iqos (tabacco riscaldato non bruciato) dibattono inutilmente di e-cig, quando il vero problema sono le sigarette senza combustione di nuova generazione, che stanno attirando un numero crescente di cittadini.
Proprio per questo abbiamo diffidato nei giorni scorsi il Ministero della salute a realizzare una ricerca indipendente sui danni causati da Iqos e prodotti analoghi, e siamo sicuri che nel corso del convegno di oggi a Milano nessuno parlerà di tali nuovi prodotti da fumo, per non infastidire i piani aziendali delle multinazionali, quando l’unico tema serio e utile di cui dibattere sarebbe il principio di precauzione.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

La riforma che in Italia ha introdotto il Reddito di

“Ogni volta che noi abbiamo una user e una password,

L’articolo 10 della bozza del Decreto semplificazioni contiene diverse misure

“Le risorse per il sostegno alle sale cinematografiche aumentano di

”La soluzione alla crisi libica può essere solo politica, non

La polizia ha fermato un tunisino di 25 anni a

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.