ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

FVG PRIDE: L’ADESIONE DI un’altra città TRIESTE

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
pride

TRIESTE – In *un’altra città* sono i desideri e i sogni che fanno muovere
le persone, che regolano le leggi e che indirizzano le avventure di ognuna,
ognuno di noi.

In *un’altra città* si è chi si sente di essere, e non c’è bisogno di
essere quello che gli altri vogliono vedere di noi.

Non c’è bisogno di essere rinchiusi in qualcosa che ci sta troppo stretto,
o troppo largo; insomma, in qualcosa che non ci sta bene mentre i nostri
corpi desiderano libertà.

In *un’altra città* possiamo portare ogni giorno nelle strade i nostri
abbracci e i nostri baci.

Le nostre stanze si riempiono con chi e quanti vogliamo e nessuno può dirci
nulla.

In *un’altra città* le piazze vengono aperte a chi vuole manifestare il
proprio amore e le proprie passioni.

Vengono aperte a chi rivendica più diritti per tutte e per tutti e nessuna
giunta può minimamente pensare di bloccare qualcosa perché verrebbe
travolta dalle nostre passioni e dalle nostre emozioni.

In questa nostra città tutto questo ancora non avviene: sono stati eretti
inutili steccati verso tutte quelle persone che vengono viste fuori dal
coro, diverse e pericolose.

Ma l’amore, i sogni, i desideri che rivendichiamo sono più potenti dei
muri, dei ghetti, dei recinti.

È in questa città, in questo momento storico, culturale e politico che la
giornata del Pride diventa la giornata in cui nessuno può pensare di stare
a guardare e di non scendere in piazza a manifestare.

C’è *un’altra città* che vogliamo credere possa esistere.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Nel Mezzogiorno la percentuale di famiglie senza computer supera il

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha avviato un’istruttoria

”Le regole sugli spostamenti per contenere la diffusione del coronavirus

cacciari

“La crisi ha dimostrato che il Partito democratico non sa

Da cancerogeno a non cancerogeno: la storia del glifosate, il

Continuano a piovere notizie sul degrado che infesta i vicoli

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.