ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

Gentiloni: “Recovery Fund al via entro estate”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
gentiloni

Il Recovery Fund “partirà entro l’estate. Deve partire presto, poi il fondo dispiegherà la sua forza non solo nel 2020 ma anche nel 2021. Dovrà essere importante correggere gli squilibri tra i Paesi europei, che è obiettivo del fondo stesso”. Lo ha detto Paolo Gentiloni, commissario europeo all’Economia, nel corso di ‘Mezz’ora in più’ su Rai 3.

“Ogni Paese sta spendendo quattrini per rimettere in moto l’economia e fa bene – ha detto ancora – ed è prima volta che la Ue invita a spendere. Ma abbiamo il rischio che le diverse capacità di ogni singolo Stato aumentino le differenze e, quindi, che si esca dalla crisi in modo diverso da Paese a Paese. E per questo che il fondo deve partire presto”, ha ribadito Gentiloni.

“Il Mes è tutto sommato una questione semplice. Il sistema prevede che ci sia accesso a una condizione, che è quella che la spesa” di quanto ottenuto in prestito “sia in ambito sanitario. I Paesi decideranno, alcuni non saranno interessati, ma quelli con tassi di interesse più alti potrebbero esserlo. Resta comunque una decisione del governo”, ha aggiunto.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Più di un quinto della popolazione (il 22,2%) ha avuto

Il 7 aprile l`Eurogrppo tornerà a riunirsi dopo lo strappo

E’ questo in sintesi quello che ha stabilito la sesta

Il 10 maggio l’unità operativa di Reumatologia dell’Aou di Sassari

Tutti gli altri simil-giornalisti ed il fumetto unico nelle migliori

Assessore Felicori e Marchetti (Pd): “Triennio di crescita, riconfermare il

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.