Germania a un passo dalla recessione: ora la Merkel si riscopre contraria al pareggio di bilancio

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
merkel

Battuta d’arresto per la Germania. Dopo aver trainato per oltre un decennio l’economia europee con luci e ombre, arriva lo stop anche per loro. E adesso si iniziano a sentire, anche in terra tedesca, discorsi sulla possibilità di infrangere il muro dell’asuterity. Grazie. Adesso che fa comodo a loro… Un calo così marcato non si vedeva da luglio 2016.

A giugno l’export tedesco ha segnato la flessione più forte da tre anni su base annua con un -8%. Su base mensile, si è registrato un -0,1%. Dati che confermano il peggioramento del settore manifatturiero per l’impatto delle tensioni commerciali in un Paese dove la diminuzione della produzione industriale si è confermata peggio delle stime.

E dove il mantra dell’austerity di Angela Merkel e della Grosse Koalition finisce nel mirino, mentre gli economisti chiedono maggiori investimenti. Anche a costo di non rispettare i vincoli di bilancio. Le importazioni sono diminuite del 4,4% annuo, mentre su base mensile si è avuto un +0,5%.

E anche la bilancia commerciale della Germania peggiora, evidenziando un surplus in calo più del previsto: è sceso a 16,8 miliardi dai 20,6 del mese prima, un livello inferiore alla stima media di 19,5 miliardi.

A giugno il surplus commerciale si è attestato a 16,8 miliardi di euro, contro i 20,6 miliardi del mese precedente. Gli analisti si aspettavano una flessione più contenuta a 19,5 miliardi. Le esportazioni sono scese dello 0,1%, contro l’aspettativa di una variazione nulla, mentre le importazioni sono aumentate dello 0,5%, più delle stime (consensus +0,3%).                                                                                                  fonte https://www.ilparagone.it/

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Il Presidente della Repubblica potrebbe conferire l’incarico di formare il

Charles Leclerc in pole position nel Gp di Singapore. E’

cacciari

Il disastro di Venezia mette al centro del dibattito politico

Approvata ”Risoluzione” Fratelli d’Italia Camera. Questa mattina la Commissione Difesa,

Sono 354 le piante infette non ancora estirpate, nonostante la

C’è una crisi generale dell’acciaio e Mittal ha timore di

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.