ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

Gino Strada a Piazzapulita

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
strada

LA7 sulle contraddizioni tra la carenza di risorse economiche per fronteggiare l’emergenza Coronavirus e le spese per armi, aerei e sottomarini.

“Ho sentimenti di dolore per i tantissimi morti, ma anche sentimenti quasi di rabbia. Vedo che in questo momento nel nostro Paese, dove dovremmo davvero essere tutti uniti e fare qualcosa per la nostra comunità, si ragiona sul fare commissioni per due sottomarini. Qualcosa come 2,3 miliardi di euro. Questo è un crimine sociale.”

“Stiamo chiudendo le fabbriche, tranne quelle, come dire, ‘non essenziali’, ma la nostra politica ritiene che le fabbriche di armi siano essenziali, perché allo stato attuale sono tutte aperte. E vanno avanti con le commesse militari. Una follia, anzi un crimine.”

“Non penso si tratti di eroismo [quello di medici e infermieri], ma di un grande senso di responsabilità, cosa che, per esempio, la politica non dimostra. A Bergamo abbiamo faticato e abbiamo fatto sforzi enormi per dotarci di letti di terapia intensiva. Soltanto con il costo di un F35 metteremmo in piedi 1500-2mila letti di terapia intensiva. Ma nessuno ne vuole parlare, come nessuno parla della sanità pubblica, che viene ed è stata massacrata con tagli al personale e chiusura di ospedali. E poi ci ritroviamo col fiato corto. Forse bisognerà ripensare a dove mettere le risorse e capire che sarà necessario metterle nei servizi sanitari e non nelle armi.”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Il responsabile Mezzogiorno del Partito Democratico, Nicola Oddati, parla di

Al via la campagna Tartalove di Legambiente per monitorare e

Dopo il concerto per l’80° anniversario del Corpo dei Vigili

ROMA. – Il 2019 è un anno “nero” per l’industria

nicky hyden

Incidente mortale del campione di moto Nicky Hayden 4 anni

Noi non ne ce siamo stati con le mani in

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.