Gismondo: “La febbre va assolutamente misurata a scuola, proprio come al supermercato”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
gismondo

Sono assolutamente contraria alla rilevazione della temperatura fatta in famiglia” ai bimbi che vanno a scuola. Sono le parole di Maria Rita Gismondo, direttrice del Laboratorio di Microbiologia clinica, Virologia e Diagnostica delle bioemergenze dell’ospedale Sacco di Milano, in vista del ritorno in classe dopo lo stop imposto dall’emergenza Covid-19 dice “no” alla misurazione della febbre a casa.

No “per tantissimi motivi di ordine pratico – spiega l’esperta all’Adnkronos Salute – e anche perché è il caso che il rilevatore di temperatura sia uguale e ben tarato per tutti i bambini della stessa scuola. Quindi assolutamente temperatura a scuola”, esattamente come viene misurata all’ingresso di “un supermercato o di un altro luogo pubblico”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Gran bella notizia per Agrigento, una mamma tartaruga marina della

“Ora mostro le mie cicatrici con orgoglio. Sono un segno

Torna ad aumentare il livello dell’acqua negli invasi siciliani. È

“Con la riapertura delle scuole la lotta per arginare il

“Io non ho mai conosciuto un fascista, ma dove sono?

PADOVA – I piccoli di oggi saranno i campioni di

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.