GIUGNO, Tendenza STRAVOLTA! Tutto il Mese sotto l’INFLUENZA del CALORE AFRICANO

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
caldo

Le previsioni sul medio e lungo periodo talvolta vengono totalmente stravolte a causa anche di piccole variazioni nei moti della circolazione atmosferica. E’ il caso del prossimo mese di GIUGNO che, a differenza di quanto previsto fino a pochi giorni fa, potrebbe essere sotto l’influenza del calore africano.

Scopriamo subito allora la tendenza sulla base dell’ultimo aggiornamento per il primo mese estivo.

Dopo il ponte festivo della festa della Repubblica del 2 Giugno che dovrebbe essere contraddistinto dalle ultime note di instabilità con violenti temporali e grandinate, da mercoledì 3 Giugno ci aspettiamo grandi cambiamenti, proprio in concomitanza dell’inizio della cosiddetta FASE 3.

Infatti, come possiamo vedere dalla mappa sottostante, una profonda area di bassa pressione (B) andrà ad approfondirsi al largo delle coste del Portogallo. A causa della circolazione antioraria delle correnti attorno al minimo depressionario questa enorme macchina atmosferica richiamerà di conseguenza verso il bacino del Mediterraneo il famigerato anticiclone africano. Gli effetti non tarderanno a farsi sentire anche sull’Italia, dando il via ad una fase decisamente dal sapore estivo.

Vista l’origine della massa d’aria, il deserto del Sahara, le temperature sono previste infatti in deciso aumento da giovedì 4 giugno su tutta la nostra Penisola con punte massime che si porteranno fin verso i 30°C specie al Centro Sud. Questa particolare configurazione fatica a “riassorbirsi” in tempi brevi rimanendo stabile anche per tanti giorni/settimane sempre sulle stesse zone. Per questo motivo l’anticiclone ci proteggerà anche dalle perturbazioni garantendo tanto sole da Nord a Sud almeno per buona parte delle prime due decadi del mese. Insomma l’estate vuol far capire fin da subito che il caldo la farà da padrona.

Ricordiamo inoltre che il 20 Giugno cadrà il solstizio d’estate che, alle nostre latitudini si traduce non solo in una maggiore durata di luce del giorno, ma soprattutto con una maggiore intensità dei raggi solari e della radiazione solare per irraggiamento.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

A tre settimane dal Pride di Białystok, caratterizzato da insulti

“Serve altro? Fermiamo il campionato!”. Damiano Tommasi, presidente dell’AIC, non

le lavoratrici del privato guadagnano circa il 20% in meno

Riaprire sì, il prima possibile rispettando i responsi degli esperti,

Roma – “Ho sempre trovato inquietante e deprimente la sciatteria

L’obiettivo è sviluppare forme di collaborazione che valorizzino le potenzialità

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.