Gp Italia, pole di Hamilton davanti a Bottas e Sainz. Disastro Ferrari

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
auto

Pole numero 94 in carriera per Lewis Hamilton. Il pilota della Mercedes partirà domani davanti a tutti nel Gp d’Italia che si corre a Monza. Nelle qualifiche il britannico ha realizzato il record della pista col tempo di 1’18’’887 davanti al compagno di scuderia Valtteri Bottas, 1’18’’956, terza la McLaren di Carlos Sainz. Disastro per la Ferrari con Charles Leclerc e Sebastian Vettel che domani partiranno rispettivamente dalla 13esima e dalla 17esima posizione.

“Non è andata male, la macchina e il team sono stati fantastici con tempismi perfetti in pista. Non è stata la sessione più semplice, ci voleva un giro molto pulito e ci sono riuscito ma Valtteri ci è andato molto vicino e mi ha spinto al limite”, commenta Hamilton che ha preceduto di 69 millesimi il compagno di scuderia. “Eravamo molto vicini – ha commentato Bottas – ero primo per questo weekend ad uscire dai box e non so se la scia ha fatto la differenza ma il secondo posto non è un brutto piazzamento da cui partire, la corsa sarà certamente interessante”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

“Il servizio civile vede protagonista il giovane che decide di

L’Italia, nel complesso, non se la passa troppo bene. Il

Emergenza Coronavirus: Papa Francesco invia dispositivi di protezione per le

L’Associazione culturale D.I.M.A. di Arezzo e Armonica Onlus di Roma,

Con una cerimonia svoltasi oggi pomeriggio a Palazzo delle Aquile,

La prima tranche di 227 mezzi; sarà composta da 20

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.