ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

Gualtieri sul Mes: da Italia ancora “nessuna decisione”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
gualtieri

In un’audizione nelle commissioni Bilancio e Finanze del Senato il capo del dicastero economico Roberto Gualtieri ha evidenziato che in Europa “la posizione dell’Italia è stata forte”.

L’Italia non ha ancora preso una decisione per richiedere fondi d’assistenza a Bruxelles mediante il Mes, opportunamente modificato data la gravità e la scala delle conseguenze della pandemia di coronavirus in tutti i Paesi membri.

”Nessuna decisione è presa dall’Italia sulla possibile richiesta di accesso a questo nuovo strumento. E’ bene evidenziare che la disponibilità di molteplici reti di sicurezza, incluso quello del Mes, è da considerarsi un elemento di stabilizzazione e di fiducia”, ha dichiarato Roberto Gualtieri in un’audizione nelle commissioni Bilancio e Finanze del Senato, osservando che “l’Italia parteciperà vigilando che i documenti finali siano in linea con l’elemento dell’assenza di condizionalità”.

Il capo del dicastero economico ha inoltre rivendicato il ruolo “forte” dell’Italia in Europa, con la richiesta di risposte mirate e specifiche per fronteggiare le gravi conseguenze socio-economiche della pandemia di coronavirus, rilevando “la natura simmetrica dello shock”.

“Per sostenere la propria posizione circa la necessità di mettere in campo strumenti nuovi”.

Secondo Gualtieri, l’Europa è stata sensibile a questa posizione sin dall’incontro del 16 marzo dell’Eurogruppo, che esprimeva sostegno all’importanza di “una risposta coordinata e ambiziosa che utilizzasse tutti gli strumenti a disposizione”.

Infine Gualtieri ha annunciato la candidatura dell’ex ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan alla presidenza della Bers, la Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo.

In Europa c’è unanimità nel determinare un piano d’aiuti economici ai Paesi membri per fronteggiare le conseguenze socio-economiche della pandemia di coronavirus, ma si discute ancora su come fornire questa assistenza. In Italia al momento solo Lega e FdI sono categoricamente contrari al Mes, anche con le opportune modifiche per differenziarlo dal caso greco.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

“Nella proposta del ministro Lamorgese non ci sono solo le

Incardinata in Commissione #Lavoro alla Camera la proposta di legge

Queste giornate di festa natalizia hanno visto spargere molto sangue:

Piero Bevilacqua su il manifesto – Tra le opinioni circolanti

paragone

Gianluigi Paragone, senatore del Gruppo Misto, è intervenuto ai microfoni

“Tutti gli assessorati, per le rispettive competenze, saranno interessati alle

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.