Ha ancora senso in Italia un ordine dei giornalisti?

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
crimi

Credo che la vicenda del vicedirettore del Corriere della Sera Federico Fubini sia significativa, circa la reale utilità di quest’ordine.
Nel 2005, non avendo più pagato le tasse di iscrizione, Fubini è stato cancellato dall’albo dei giornalisti per morosità. Da allora ha esercitato in maniera continuativa la professione, con regolare contratto da giornalista, ma senza averne titolo. 14 anni di attività da “non-giornalista” nei quali Fubini è stato anche accusato di aver prodotto fake news sui conti pubblici e sull’economia italiana, con allarmi infondati e conseguenti smentite. Eppure in tutto questo tempo nessuno si è accorto che Fubini esercitava illecitamente la professione di giornalista. Anzi, di recente la Commissione UE ha ritenuto di inserire Fubini fra i 39 esperti di un gruppo “di alto livello” per la lotta alle fake news e alla disinformazione online. E oggi il “non-giornalista” viene perfino difeso con parole che ne elogiano la presunta “professionalità” e “competenza”.
La realtà è oramai evidente: l’iscrizione all’ordine dei giornalisti non è un sinonimo di professionalità e non presuppone la capacità di svolgere la professione con serietà, terzietà e competenza. Spiace constatare, poi, che tali scandalose condotte rischiano di trascinare nel fango anche i tanti bravi giornalisti che ogni giorno svolgono il proprio mestiere con passione, rispetto e impegno.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

PALERMO – Da giugno ad ottobre, presso Farm Cultural Park,

CODACONS: INCREDIBILE LA PRESENZA DI MINISTRI, MANIFESTAZIONE OBSOLETA E IMMOTIVATAMENTE

La pioggia paralizza le operazioni di recupero degli abeti abbattuti

Sono quasi 50 anni che nell’ambito della Commissione Europea la

Taylor Swift ha celebrato l’inizio del mese del Pride chiedendo

Il mare è una risorsa preziosa, che offre grandi opportunità,

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.