IL BLUFF DI SALVINI SUL TAGLIO DEI PARLAMENTARI

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
67751807_2300801286699713_3008883302498041856_n

Questo è l’ennesimo bluff alle spalle degli italiani.
Se si sciolgono subito le Camere per andare al voto è impossibile garantire il diritto dei parlamentari a chiedere il referendum confermativo sulla eventuale riforma costituzionale.
Se il Parlamento approva la riforma costituzionale che taglia il numero degli eletti, non si può tornare al voto prima di sei o sette mesi.
Questi sono i tempi che , per coordinato disposto, sono definiti dall’articolo 138 della Costituzione.
Tale articolo prevede che se la riforma della Carta viene approvata senza una maggioranza dei 2\3 di Camera e Senato, entro tre mesi uno 1\5 dei deputati o dei senatori o 500mila elettori o 5 consigli regionali possono chiedere “il referendum confermativo”.
Se le Camere vengono sciolte subito dopo l’approvazione delle legge, chiaramente viene tolto il diritto ai parlamentari di chiedere la consultazione popolare.

Raffaele Erba Portavoce M5S Regione Lombardia
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Nell’era della comunicazione digitale, i social networks sono diventati la

Anche per l’ipotesi dell’avvio del nuovo Governo con il Pd

Dalla festa allo stress il passo è (fin troppo) breve.

“Il professionismo per il calcio femminile è una questione che

Crescono le interazioni fra le iniziative del Banchiere europeo Beppe

Confermati gli stand a Piano di Conca, Stiava, Massarosa e

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.