Il cancelliere austriaco Sebastian Kurz Kurz: non siamo disposti a pagare i debiti dell’Italia

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
kurz

Il Cancelliere austriaco Sebastian Kurz si dice contrario a una revisione dei parametri di Maastricht, chiede una maggiore applicazione delle regole di bilancio e delle procedure di infrazione per i paesi che non le rispettano.

Kurz interviene sulle parole pronunciate da Sergio Mattarella a Cernobbio, con cui il presidente della Repubblica auspicava la revisione del patto di stabilità e crescita.

“Serve una fiscalità più equa in sede europea per eliminare forme di distorsione concorrenziale e si affronti il tema della tassazione delle grandi imprese multinazionali per un sistema più giusto e corretto”, ha detto il presidente italiano.

Arriva la risposta del cancelliere austriaco: “Rifiutiamo categoricamente un ammorbidimento delle regole di Maastricht, come chiesto dall’Italia”, ha comunicato con un tweet Kurz, “l’Italia non deve trasformarsi in una seconda Grecia, e in ogni caso non siamo disposti a pagare i debiti dell’Italia”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Perfino i ciechi e i sordi, forse anche i deficienti,

Considerato che Regione Lombardia ha da tempo adottato una serie

Oggi è attraccata al porto di Genova la nave Yambu

Tiziano Renzi e Laura Bovoli, genitori dell’ex premier Matteo Renzi,

“Speriamo che i ministri e i due partiti che compongono

Da ottobre 2016 in Rai è cominciato il taglio degli

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.