Il Circo Royal in arrivo a Livorno non potrà fare esibire animali selvatici o esotici

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
circo

Livorno – Secondo quanto prescrive il regolamento comunale vigente in materia di tutela animali (il n.33 del 7 aprile 2014), il Circo Royal,che sosterà a Livorno dal 17 al 26 gennaio, non potrà fare esibire animali appartenenti a specie selvatiche o esotiche.
Lo ha stabilito la Giunta Comunale esaminando la richiesta presentata al Comune dal circo che, conseguentemente, dovrà limitarsi, negli spettacoli, all’esibizione dei soli cavalli.
Lo spettacolo equestre infatti non può essere proibito nel nostro paese in quanto tutelato come espressione artistica e di promozione culturale.
Il Comune, attraverso la Polizia Municipale e Amministrativa e l’Ufficio Tutela Animali, vigilerà che sia rispettato il regolamento vigente in materia di tutela animali, assicurandosi in particolare che gli animali esotici non scendano in pista. E assicurandosi anche che sia rispettata la decisione di Giunta n.339 del novembre 2019 che conferma tra l’altro, per l’anno 2020, via Veterani dello Sport, località Porta a Terra, quale area atta ad ospitare gli spettacoli viaggianti.
Esaminando la questione circhi, la Giunta ha verificato che le normative nazionali non consentono al momento di proibire ai circhi con animali di “attendarsi”, e a queste normative risponde anche il regolamento comunale di tutela animale approvato nel 2014 e mai modificato su questo tema dall’amministrazione precedente.
Per questo l’Amministrazione Comunale e gli uffici possono muoversi solo sulla base di quello che è riportato nel vigente regolamento comunale.
E’ intenzione di questa Giunta comunque di avviare una riflessione con il Consiglio Comunale (soggetto preposto all’approvazione del regolamento sulla tutela degli animali) per rendere più stringente il regolamento stesso, naturalmente solo all’interno degli spazi di manovra che la legge nazionale consente.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Il termine mobbing deriva dall’inglese “to mob”, che significa una

Salvini alza la voce. Per ora questo atteggiamento piace, ma

Ve lo diamo noi l’orario. Detto in estrema e un

Esenzione totale dall’imposta sui redditi (IRAP), dall’imposta regionale sulle attività

Fondazione Just Italia sostiene la Ricerca sul Medulloblastoma, il tumore

Rischio assembramenti e movida sregolata, il sindaco scrive una lettera

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.